fbpx

È SUCCESSO AL PRIMO TENTATIVO

È SUCCESSO AL PRIMO TENTATIVO.

Federica ci provava da mesi ad avere un bambino.

A 36 anni, con un ovaio alterato da cisti multiformi ed un ciclo medio di 45 gg. sommati ad ansia compulsiva, potevo identificare un’età biologico-riproduttiva di circa 40 anni.

Si rivolge a me ritenendo di dover ricorrere, urgentemente, alla fecondazione assistita. Nella mia vita professionale ho trattato molti casi in cui l’infertilità era solo apparente. Una sorta di sterilità psicosomatica che svanisce con l’esclusione di patologie biologiche al primo screening valutativo.

Nel suo caso, tuttavia, alcuni fattori condizionanti erano presenti. Perciò le consigliai, con l’ausilio del ginecologo e della nutrizionista, una terapia molto rigida, che, di fatto, affievolì non poco tutte le ansie ed i timori, non fosse altro per il notevole impegno di cui necessitava.

Infertilità idiopatica. Il ricorso tempestivo ad esami di routine è doveroso.
Infertilità idiopatica. Il ricorso tempestivo ad esami di routine è doveroso.

La cura prevedeva, in tre/sei mesi:

  • la perdita di almeno 8/10 Kg.;
  • il rispetto di un’alimentazione tipicamente improntata all’assunzione di Vitamina D;
  • l’eliminazione, e le è costato tanto, del fumo, degli zuccheri e dei carboidrati in eccesso;
  • un’attività sportiva minima, però con frequenza quotidiana.

UNO STILE DI VITA CORRETTO CONTRIBUISCE AL SUCCESSO AL PRIMO TENTATIVO.

Non è stato necessario ricorrere alla fecondazione assistita perché Federica ha, con molti sacrifici, preparato il proprio organismo non solo al concepimento, quanto alla migliore gestione della propria gravidanza. Il parto non è stato semplice. Ma quale parto lo è.

Oggi adotta quelle semplici regole come proprio stile di vita e stringe tra le braccia la sua splendida bimba.

Adottare sani stili di vita prescinde dal sopraggiunto desiderio della gravidanza.
Adottare sani stili di vita prescinde dal sopraggiunto desiderio della gravidanza.

Quando si è rivolta a me, a Settembre dello scorso anno, i suoi interrogativi e i suoi timori erano molti. Avrebbe voluto subito iniziare un ciclo di fecondazione assistita, nonostante ne conoscesse il costo, sia psicologico che monetario.

Ma, quando le condizioni generali, e l’età della paziente, lo consentono, propongo di adottare prima una serie di accorgimenti tesi al raggiungimento della gravidanza naturale. Solo successivamente, di fronte ad una chiara necessità, pianifichiamo, insieme, le metodiche più indicate di procreazione medicalmente assistita.

IL PRIMO TENTATIVO NON È SEMPRE LA FECONDAZIONE ASSISTITA.

La PMA, quindi, non è necessaria se interveniamo in tempo.

Se hai meno di 35 anni ed è già un anno che tenti di avere il tuo bambino consulta un professionista della fertilità. In molti casi, esiste una condizione identificabile e trattabile che può essere trovata e risolta, senza dover ricorrere alla fecondazione assistita.

È successo al primo tentativo. Federica, a 36 anni, ci provava da mesi.
È successo al primo tentativo. Federica, a 36 anni, ci provava da mesi.

Le donne possono non essere fertili per una notevole serie di ragioni. Anche patologie come l’endometriosi, la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) oppure l’occlusione delle tube di Falloppio possono essere scoperte quando il grado di compromissione è ancora controllabile.

L’età è, certo, uno dei fattori più condizionanti.

Essere seguite in un percorso volto a preparare l’organismo alla gravidanza significa adottare una serie di accorgimenti che possono portare al concepimento naturale, senza ricorrere alla medicina della riproduzione.

Ovvio è che il ricorso tempestivo ad esami di routine vale sia per l’uomo che per la donna.

PRE-COLLOQUI GRATUITI PER CONOSCERCI MEGLIO.

Da qualche settimana, esattamente dal 16 Aprile scorso, ho attivato il servizio di consulenza on-line. Potremo, così, confrontarci in video per un approccio di tipo analitico e, qualora ne ricorressero le condizioni, di avvicinamento graduale e di preparazione al mondo della fecondazione assistita. I precolloqui gratuiti sono organizzati per step.

Il confronto in video permette di condividere la storia personale e le peculiarità.
Il confronto in video permette di condividere la storia personale e le peculiarità.

Si parte da semplici consigli ed informazioni utili su:
• calcolo dei giorni fertili;
• fattori che incidono sulla fertilità;
• terapie farmacologiche condizionanti;
• il tipo di alimentazione da seguire;
• cattive abitudini da evitare.

Per arrivare, attraverso più appuntamenti, ad ulteriori più mirati accorgimenti:
• misure da adottare in base all’età biologica;
• precauzioni da adottare nei rapporti con il partner;
• cosa fare per prevenire l’infertilità;
• patologie pregresse che condizionano gli esiti;
• screening necessari per individuare le condizioni di salute riproduttiva.

Potrò, in questo modo, supportare il tuo desiderio di maternità e, soprattutto, ascoltare la tua storia e comprenderne le particolarità.

_________________________

Per una consulenza personalizzata, puoi contattarmi all’email: info@chiaragranato.it oppure ai riferimenti che trovi nella pagina contatti.

Articoli recenti

VITAMINA D. VITAMINA DEL SOLE
19 Luglio 2020
ETEROLOGA FEMMINILE
ETEROLOGA. PERCHÉ RIFLETTERCI SU?
27 Giugno 2020
Eterologa Maschile
ETEROLOGA. FIGLI DI UN PADRE ANONIMO?
27 Maggio 2020

Chi sono

Da circa 10 anni mi occupo di consulenza integrata, dell’applicazione di tecniche biologiche di fecondazione e preservazione della fertilità e di metodiche di prevenzione.

Ultime dalla gallery

  • Registrati
Hai perso la tua password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via email.
I tuoi dati non saranno condivisi con nessuno.

Quattro giornate di colloqui individuali, distribuite in sei colloqui al giorno completamente gratuiti, al Centro diagnostico Cedibio di Avellino dedicate a:
- giovani coppie sensibili al tema della prevenzione;
- ad aspiranti genitori che si avvicinano a questo mondo per la prima volta;
- a coppie più adulte già alle prese con problematiche oggettive di infertilità.
Per ascoltare la vostra storia e rispondere alle vostre domande ma, soprattutto, per conoscere un po’ di più su noi stessi e sul tema della fertilità.
Compila i campi sotto riportati e ti richiamerò per fissare un appuntamento.