fbpx

Consulenza integrata

Dall’orientamento al supporto emotivo.

Considero la consulenza che posso offrire ad ogni coppia di pazienti, che si rivolgono a me per la valutazione di una sopraggiunta difficoltà di concepimento, integrata, in quanto integra un percorso che va dall’informazione all’orientamento, dall’assistenza nell’iter diagnostico e terapeutico fino al supporto emotivo finalizzato all’ottenimento di una gravidanza.

Per ottenere il migliore risultato è fondamentale ascoltare.

INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO

Ho sempre creduto che ogni coppia è diversa dall’altra. Per ottenere il migliore risultato è fondamentale ascoltare.

Ognuno ha un trascorso fatto di scelte sui partner o sulle tappe della propria carriera professionale, ha dovuto superare ostacoli emotivi, incomprensioni familiari e può aver avuto motivazioni profondamente disorientanti sull’approccio alla risoluzione della problematica dell’infertilità, magari accertata clinicamente con notevole ritardo.

Nell’universo dell’offerta terapeutica a questo problema l’unico modo, a mio avviso, efficace per arrivare ad una scelta consapevole è informare la coppia, nella maniera più completa possibile, del carico emotivo che ci si appresta a sopportare, dei rischi di fallimento delle tecniche di procreazione, quando condizioni oggettivamente critiche inducono a ritenerlo, certamente non consentendo che le speranze diventino illusioni.

Sono convinta che siano necessarie lunghe conversazioni per creare un rapporto di fiducia reciproca fondato sull’ascolto più che sulla comprensione, sulla restituzione di informazioni chiare e concrete perché si possa conoscere fino in fondo il percorso che si dovrà compiere per poter scegliere in maniera utile e consapevole.

La corretta esecuzione della terapia farmacologica.

ASSISTENZA E CONTROLLO TERAPEUTICO

In Italia, la prescrizione e l’uso dei farmaci per un ciclo di procreazione medicalmente assistita sono regolamentati dalla Nota 74 dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Sono a carico del Servizio sanitario nazionale solo se la diagnosi e il piano terapeutico sono compilati da equipe specializzate.

Durante il periodo di transizione della cura e, a maggior ragione se si tratta di percorsi protratti per un periodo più o meno lungo, mille sono i dubbi anche sull’uso di alcuni farmaci, sugli effetti collaterali che possono verificarsi in seguito all’assunzione degli stessi, tante le ansie, paure, timori scaturenti dalle fasi transitorie della cura, che spesso medici troppo impegnati non sono disponibili a chiarire.

Ciò può incidere notevolmente sull’efficacia della terapia con la conseguenza di ritardare ulteriormente l’attuazione dei cicli di procreazione.

Il supporto in fase di accettazione diagnostica.

SUPPORTO EMOTIVO

Ricevo le coppie in un ambiente rilassante, lontano dallo stress cittadino. Ambiente che possa consentirgli di aprirsi ad un colloquio spontaneo, dai toni pacati e rassicuranti, senza interruzioni di qualsiasi tipo.

Il supporto emotivo nei confronti di entrambi i componenti della coppia è necessario sia nella fase di accettazione delle diagnosi di infertilità, quando occorre confrontarsi con le aspettative parentali o amicali più o meno avverse a qualsiasi decisione, nel desiderio di nascondere il problema, oltre che a superati retaggi culturali o religiosi che portano, inesorabilmente, la coppia ad avvertire impotenza e frustrazione.

Ascoltare le coppie, e, anche singolarmente uno o entrambi i partner separatamente, può essere risolutivo soprattutto quando l’infertilità si protrae per cause non dipendenti da elementi oggettivi, ma da stress, ansia, angoscia. Questo nelle coppie più giovani è molto frequente.

IL supporto nella fase di preparazione ed esecuzione delle tecniche.

SUPPORTO EMOTIVO

Un supporto ulteriore mi viene richiesto anche nella fase di preparazione ed esecuzione della tecnica, in particolare con l’attuazione del Piano terapeutico concordato con il ginecologo. L’inizio della terapia si accompagna, molte volte, ad una sensazione di disagio della donna sottoposta ad una cura più o meno severa a base di ormoni e di stress per il partner maschile. Il sacrificio cui si sottopone la coppia è compensato solo dall’idea di avvicinarsi al raggiungimento del suo desiderio più grande.

Ma è nell’eventuale fallimento della tecnica il momento in cui io assicuro la mia presenza più assidua in colloqui finalizzati all’accettazione di sé stessi e della propria condizione, oltre che nell’infondere, in entrambi i partner, la consapevolezza di poter raggiungere la gravidanza anche nel caso in cui il primo tentativo dovesse fallire.

Assistere al superamento delle proprie illusioni e, quando con l’accettazione della propria condizione, si raggiunge una gravidanza insperata è allora che comprendo il senso profondo dell’amore che muove le persone alla ricerca di un figlio e che nutre l’enorme soddisfazione che traggo dalla mia professione.

Lascia un tuo messaggio

e sarai contattato al più presto.

UBICAZIONE SEDI

Viale Italia 269/271 – 83100 Avellino Tel: 0825 23663
Corso Vittorio Emanuele II, 35, 84100 Salerno
Tel. 328.9636853
Email: info@chiaragranato.it
  • Registrati
Hai perso la tua password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via email.
I tuoi dati non saranno condivisi con nessuno.