fbpx

Metodiche di Prevenzione

Azioni e comportamenti volti a ridurre fattori di rischio che determinano infertilità.

Le metodiche di prevenzione sono un insieme di azioni e di comportamenti che hanno l’obiettivo di impedire l’insorgenza e la progressione delle problematiche di infertilità, riducendo i fattori di rischio e il determinarsi di danni irreversibili sulla capacità riproduttiva degli individui e, quindi, della collettività.

Eseguire regolari controlli andrologici e ginecologici.

FREQUENTI CONTROLLI ANDROLOGICI E GINECOLOGICI

Eseguire regolari controlli andrologici e ginecologici è essenziale per individuare precocemente eventuali patologie:

o Congenite;
o Infiammatorie;
o Post-traumatiche.

Diagnosticate per tempo sarà possibile trattarle adeguatamente prima che provochino danni irreparabili all’apparato riproduttivo.

Quando, per l’assenza di progettualità e le limitate prospettive sull’interesse alle possibilità riproduttive, i giovani non mostrano attenzione alla preservazione di tali capacità compete ai genitori educarli a prendersi cura di sé attraverso una regolare prevenzione. Ed alla comunità predisporre una serie di campagne informative volte a sensibilizzare sull’importanza della diagnosi precoce.

Prestare la massima attenzione alle abitudini dannose.

EVITIAMO ABITUDINI DANNOSE

Occorre restare la massima attenzione alle abitudini dannose. Come quelle che portano all’abuso di:

o Alcool;
o Droghe;
o Fumo;
o Doping sportivo (in aumento esponenziale tra gli adolescenti).

L’uso di alcol, fumo e stupefacenti che comprende la categoria degli steroidi androgeni anabolizzanti (AAS), la marijuana, i narcotici oppioidi, la cocaina e le metamfetamine possono incidere negativamente sulla fertilità, maschile e femminile, manifestando, in particolare, effetti sull’asse ipotalamo-ipofisi-testicolo, sulla stessa struttura testicolare e sulla qualità del liquido seminale nell’uomo ed esaurimento della riserva ovarica nella donna.

Strumenti fondamentali rimangono la terapia riabilitativa negli aspetti medico, psicologico, sociale e professionale, oltre agli screening basati sui programmi di sanità pubblica.

Mantenere uno stile di vita sano.

PREVENZIONE SIGNIFICA UN SANO STILE DI VITA.

Mantenere uno stile di vita sano prestando attenzione a:

o Curare qualitativamente e quantitativamente l’alimentazione, che deve essere equilibrata e ricca in frutta e verdura (Si eviterà in questo modo un eccessivo aumento di peso corporeo);

o Dormire per 8/9 ore in modo sereno e regolare (in modo da non destabilizzare i processi metabolici);
o Ridurre lo stress quotidiano (Nella donna lo stress provoca l’aumento di ormoni, come il cortisolo, che alterano l’ovulazione);

o Praticare una sana attività sportiva (Mantenersi in allenamento aiuta il nostro corpo a prevenire importanti malattie assicurandoci una buona forma sia fisica che mentale).

Queste sono regole generali che tutti conoscono ma nel vissuto quotidiano si dimenticano per scarsa volontà, poche risorse da dedicare oppure semplice indifferenza. Credo che solo la scuola e la famiglia possano costituire l’esempio di uno stile di vita sano. In modo da infondere nella percezione dei più giovani, nel momento migliore, stili educativi essenziali come prevenzione verso patologie determinate da una molteplicità di fattori di tipo biologico, psicologico, sociale e ambientale.

Evitare l’esposizione ad agenti inquinanti.

EVITIAMO AGENTI INQUINANTI

Siamo esposti ad agenti inquinanti continuamente siano essi presenti in forma più o meno severa:

o Nell’aria che respiriamo (farmaci o estrogeni sintetici, pesticidi, plastificanti e prodotti derivanti dalla combustione del PVC come le diossine, sostanze di origine industriale, prodotti per la pulizia, cosmetici);

o Negli alimenti che assumiamo (attraverso i grassi consumati insieme alla carne, al latte ed alimenti di prima necessità, vengono assunte numerose sostanze tossiche derivanti dall’inquinamento ambientale);

o Nei luoghi di di lavoro (Alcune professioni sono maggiormente legate al rischio di problemi di fertilità a causa del contatto con agenti chimici, fisici e biologici).

Rimane oggi ancora difficile valutare l’entità degli effetti sul sistema endocrino, soprattutto nel caso di esposizione in periodi di maggiore sensibilità dell’organismo (sviluppo intrauterino, gravidanza, periodo post-natale) quando il sistema endocrino ha un ruolo chiave nel regolare processi essenziali sia fisiologici che morfologici.

Alcune precauzioni per l’uomo nelle abitudini quotidiane.

ALTRE PRECAUZIONI NELLA PREVENZIONE PER L'UOMO

Sono consigliabili alcune precauzioni per l’uomo nelle abitudini quotidiane:

o Non indossare abbigliamento troppo stretto sul cavallo e nella scelta dell’abbigliamento intimo e sportivo preferire inserti in cotone (Le fibre sintetiche non traspiranti innalzano la temperatura dei testicoli con conseguente riduzione dell’attività del liquido seminale);

o Per andare in bicicletta scegliere selle di ultima generazione (I rischi di microtraumi genitali, che possono ripercuotersi sulla qualità della produzione spermatica, sono sempre più frequenti);

o Non tenere lo smartphone nella tasca dei jeans (Le onde elettromagnetiche emesse dal telefono provocano delle micro-rotture al dna degli spermatozoi);

o Evitare il pc-laptop appoggiato sulle gambe (L’aumento della temperatura scrotale, in seguito al propagarsi di onde elettromagnetiche, provoca micro-rotture al dna degli spermatozoi e conseguente riduzione dell’attività del liquido seminale).

Lascia un tuo messaggio

e sarai contattato al più presto.

UBICAZIONE SEDI

Viale Italia 269/271 – 83100 Avellino Tel: 0825 23663
Corso Vittorio Emanuele II, 35, 84100 Salerno
Tel. 328.9636853
Email: info@chiaragranato.it
  • Registrati
Hai perso la tua password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via email.
I tuoi dati non saranno condivisi con nessuno.