CITOMEGALOVIRUS E PMA

Nonostante si siano ampliate le conoscenze mediche e si siano sviluppate le capacità e le professionalità dei centri specializzati, uno degli elementi più importanti da considerare, quando si parla di fertilità, è venuto sempre più meno, determinando un risultato inversamente proporzionale che ha inciso sulla media ponderata. Si tratta dell’età delle pazienti…

LA PMA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Da quando si è passati dalla percezione che il problema fosse così lontano da riguardare i soli paesi asiatici a quando gradualmente, ma sempre più inesorabilmente, il problema siamo divenuti noi italiani, ricevo numerose richieste di consigli. Consigli che vertono sulla necessità o meno di interrompere i cicli di fecondazione assistita, di interrompere la somministrazione di latte…

PMA E LA SELEZIONE DEL SESSO

Il mio imbarazzo, riguardo alla procedura biologica di selezione del sesso non è solo di tipo etico. Infatti, occorre certamente riconoscere l’importanza della vita biologica ma, anche, trovare anche il giusto modo per rapportarci all’evoluzione della tecnica. Se questo può comportare la generazione di embrioni che potrebbero essere mercificati allora è giusto che la Legge la osteggi con vigore…

ICSI O FIVET, NON È UN DILEMMA

Purtroppo, negli ultimi anni, l’applicazione di tale metodica nei cicli a fresco è in continua crescita [84% rispetto al 16% della Fivet] e il suo impiego, anche in assenza di fattori condizionanti riscontrabili nell’apparato riproduttivo maschile, appare bioeticamente improprio. È da tener presente, infatti, che attraverso questa tecnica (ICSI) si introduce direttamente nell’ovocita lo spermatozoo…